www.trasecoli.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

CASINO MASSIMO LANCELLOTTI - VISITA A RICHIESTA

★ ORGANIZZA LA TUA VISITA

Proprietà dei Giustiniani poi dei Massimo e infine dei Lancellotti, il casino seicentesco era parte di un vasto parco andato distrutto dopo il 1871 a causa della massiccia edificazione nella zona dell’Esquilino. Al suo interno, tre sale conservano gli affreschi voluti dal marchese Carlo Massimo e ispirati alla Divina Commedia dantesca, alla Gerusalemme Liberata di Tasso e all’Orlando Furioso di Ariosto (1817-1830). La riproposizione pittorica dei capolavori della letteratura italiana si deve alla confraternita dei Nazareni, un gruppo di pittori tedeschi che si rifaceva all’insegnamento dei primitivi italiani sia nei temi che nelle tecniche prescelte, che qui lascia la testimonianza più importante del proprio operato romano.

Appuntamento: in via Matteo Boiardo, 16.
Costi aggiuntivi: offerta libera per l'ingresso al Casino.

 







You are here
if(empty($r)) {$r = "";echo $r;} #/918e95#