www.trasecoli.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

SAN MARTINO AI MONTI - VISITA A RICHIESTA

ORGANIZZA LA TUA VISITA

Fondato da papa Silvestro I (314-335) su un terreno donato dal presbitero Equizio, dove sorgevano imponenti strutture romane (magazzini), il titulus Equitii et Silvestri è ancora ben visibile nei sotterranei della chiesa. Molte le opere qui conservate: alcuni affreschi di IX sec., porzioni di mosaici romani, frammenti di sculture classiche e medievali, iscrizioni, mattoni bollati, una strana urna cineraria e persino graffiti dei rifugiati della Seconda Guerra Mondiale. Inizialmente l’aula era intitolata alla Vergine Maria, mentre la dedica a S. Martino risale alla fine del V sec., in occasione dei lavori edilizi di papa Simmaco, che fece innalzare il livello della nuova chiesa sino a rendere sotterraneo il primitivo oratorio. Altri ampliamenti e ristrutturazioni si devono a Sergio II e Leone IV (papi di IX sec.), ma fu nel ‘600 che l’edificio subì il più radicale rinnovamento, ad opera dell’architetto Gagliardi.


Appuntamento:  davanti all'ingresso della basilica in viale del Monte Oppio, 28.
Costi aggiuntivi: offerta libera per l'ingresso ai sotterranei + 1,50 euro a persona per gli auricolari qualora si superi il numero di 5 partecipanti.

 



You are here
if(empty($r)) {$r = "";echo $r;} #/918e95#