www.trasecoli.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

L'AREA ARCHEOLOGICA DI SANTA CROCE IN GERUSALEMME - VISITA A RICHIESTA

ORGANIZZA LA TUA VISITA

Visita con apertura da prenotare

L’attuale Chiesa di Santa Croce in Gerusalemme sorge nel luogo dove un tempo esisteva l'antico palazzo imperiale denominato Sessorium, fatto costruire da Settimio Severo nella prima metà del III secolo d.C. Alla residenza imperiale era connesso anche il piccolo Anfiteatro Castrense, il Circus Varianus e un complesso termale restaurato dalla regina Elena (Terme Eleniane). La costruzione delle Mura Aureliane smembrò il vasto possedimento e ne determinò il progressivo abbandono di circo e anfiteatro. Nel IV secolo Elena, proprietaria dell’intera area, dedicò una parte del palazzo al culto cristiano (Basilica Eleniana o Sessoriana), primo nucleo della futura Chiesa di Santa Croce in Gerusalemme.

Appuntamento: davanti all'ingresso della Chiesa di Santa Croce in Gerusalemme, in Piazza di Santa Croce in Gerusalemme.
Costi aggiuntivi: 40 euro da dividere tra i partecipanti, per l'apertura straordinaria del sito.






IL PALATINO - VISITA A RICHIESTA

ORGANIZZA LA TUA VISITA

Un viaggio al centro di Roma, una splendida passeggiata tra il verde e i monumenti di uno dei colli più affascinanti e della città, tra il Foro Romano, il Colosseo e il Circo Massimo. Nel racconto della storia di Roma, saremo accompagnati dalla figura mitica di Romolo, dal principe Augusto e dai leggendari imperatori che trasformarono il colle palatium nel proprio palazzo, e nel vero centro politico e decisionale dell'impero di Roma.

Appuntamento:  davanti all'ingresso dell'area archeologica in Via di San Gregorio, 30.
Costi aggiuntivi: 12 euro di biglietto di ingresso (valido per il Palatino, il Colosseo e il Foro Romano; 7,5 euro biglietto ridotto; prima domenica di ogni mese ingresso gratuito).






 

I SOTTERRANEI DI SAN GIOVANNI IN LATERANO - VISITA A RICHIESTA

ORGANIZZA LA TUA VISITA

Visita con apertura da prenotare

 

A sei metri di profondità dalla pavimentazione della basilica un groviglio di fondazioni, muri, mosaici e affreschi offrono la testimonianza di tre secoli di vita di questa zona della città che prende il nome dalla famiglia dei Laterani. A loro apparteneva il caseggiato di I secolo d.C. con affreschi in IV stile pompeiano di cui visiteremo i resti. A causa della partecipazione di un esponente della famiglia alla congiura dei Pisoni, la zona fu confiscata ed entrò nel demanio imperiale. Verso la fine del II secolo d.C. il corpo delle guardie imperiali a cavallo ebbe qui una seconda caserma, i Castra Nova equitum singularium, di cui visiteremo i dormitori e l’area probabilmente riservata al comandante. Costantino sciolse il corpo dei cavalieri che si era schierato con il rivale Massenzio, fece distruggere le loro caserme e i resti dei muri servirono come fondazioni della prima basilica cristiana di Roma.

Appuntamento: sotto l'obelisco in piazza San Giovanni in Laterano.
Costi aggiuntivi: 150 euro da dividere tra i partecipanti, per l'apertura straordinaria del sito.

 

 




I SOTTERRANEI DI SANTA MARIA MAGGIORE - VISITA A RICHIESTA

ORGANIZZA LA TUA VISITA

Visita con apertura da prenotare

La Basilica di Santa Maria Maggiore sorge sulla sommità del colle Cispio, una zona abitata sin da epoca antica, la cui topografia era quasi completamente sconosciuta, fino alle importantissime scoperte avvenute a partire dagli anni ’60 del XX secolo: sotto il pavimento della chiesa è stato rinvenuto un grandioso edificio con cortile porticato interpretabile, secondo alcuni, come il Macellum Liviae, il mercato inaugurato da Tiberio nel 7 d.C. e dedicato alla madre. La particolarità più interessante di questo edificio è la presenza di calendario dipinto inframmezzato da scene che rappresentano i lavori agricoli connessi con i relativi mesi.  Si tratta di uno dei migliori esempi della pittura di paesaggio della tarda età imperiale.

Appuntamento: in piazza di Santa Maria Maggiore, presso la fontana posta ai piedi della colonna.
Costi aggiuntivi: 7 euro (biglietto di ingresso, comprensivo del costo di prenotazione; 6 euro ridotto) + 1,50 euro a persona per gli auricolari qualora si superi il numero di 10 partecipanti.





IL SEPOLCRO DEGLI SCIPIONI - VISITA A RICHIESTA

ORGANIZZA LA TUA VISITA

Visita con apertura da prenotare

 

La scoperta del mausoleo degli Scipioni risale al 1780, quando scavando nella cantina della vigna dei fratelli Sassi, ci si imbatté nei resti del monumento, posto a poche centinaia di metri prima di Porta San Sebastiano, lungo l’antica via Appia. Si conserva qui la memoria di una gloriosa famiglia romana, gli Scipioni: un ramo della gens Cornelia che fece la storia della Res Publica, annoverando insigni personaggi come Scipione l’Africano, vincitore su Annibale, e Scipione l’Emiliano, distruttore di Cartagine. La tomba, scavata nella roccia, fu realizzata da Lucio Cornelio Scipione Barbato, verso il 280 a.C., ed ospitò  le spoglie di una trentina di illustri componenti della gens, divenendo, già alla fine del II secolo a.C., un vero e proprio museo di gusto ellenistico, destinato a perpetuare il ricordo degli Scipioni.

Appuntamento: in via di Porta San Sebastiano 9.
Costi aggiuntivi: 4 euro di biglietto di ingresso (ridotto 3 euro).

La visita è riservata a un numero massimo di 12 partecipanti.



IL COLOMBARIO DI POMPONIO HYLAS - VISITA A RICHIESTA

ORGANIZZA LA TUA VISITA

Visita con apertura da prenotare

Il colombario di Pomponio Hylas, situato all'interno del Parco degli Scipioni, venne costruito tra l'impero di Tiberio e quello di Claudio (14-54 d.C.). Ciò che sorprende di questo piccolo gioiello dell'arte funeraria romana è il suo incredibile stato di conservazione. Analizzando in dettaglio i mosaici, gli stucchi e le pitture che decoravano l'ambiente scopriremo un mondo fatto di simboli e miti e ci accosteremo ad alcuni degli aspetti dell'ideologia funeraria romana.

Appuntamento: in via di Porta Latina 10, all'ingresso del Parco.
Costi aggiuntivi: 4 euro di biglietto di ingresso (ridotto 3 euro).

La visita è riservata a un numero massimo di 7 partecipanti.

 




LA PIRAMIDE CESTIA - VISITA A RICHIESTA

ORGANIZZA LA TUA VISITA

Visita con apertura da prenotare

Trasecoli vi offre l'opportunità di entrare all'interno di uno dei monumenti più imponenti e stravaganti della Roma Antica. La piramide, unica superstite tra le poche altre presenti nella capitale, era il monumento funerario di Caio Cestio Epulone, membro di un importante collegio sacerdotale. Affacciata sulla via Ostiense e con una camera funeraria affrescata, venne poi inglobata all'interno del sistema di fortificazioni voluto dall'imperatore Aureliano sul finire del III secolo d.C. La sua vicinanza alla Porta San Paolo ci offrirà l'opportunità di affrontare la storia delle mura della città e di una delle sue tante porte d'accesso.

Appuntamento: in piazzale Ostiense (angolo con viale del Campo Boario), davanti all’ingresso dell’area archeologica della piramide.
Costi aggiuntivi: 40 euro da dividere tra i partecipanti, per l'apertura straordinaria del sito.

 



CASTEL SANT'ANGELO - VISITA A RICHIESTA

ORGANIZZA LA TUA VISITA


Lungo la sponda destra del Tevere si staglia l'imponente mole dell'Hadrianeum, fatto edificare dall’imperatore Adriano come sepolcro ed utilizzato dai suoi successori fino a Caracalla. Questo grandioso monumento fu collegato al Campo Marzio grazie al Pons Aelius, Ponte Sant'Angelo, che ne fronteggia l'ingresso ancora oggi. Nel corso dei secoli, Castel Sant'Angelo ha accompagnato le vicende della città eterna, trasformandosi da sepolcro a fortezza inespugnabile del potere temporale dei Papi.


Appuntamento: davanti all'ingresso del Museo in Lungotevere Castello, 50.
Costi aggiuntivi: 7 euro di biglietto di ingresso (ridotto 3,50 euro; prima domenica di ogni mese ingresso gratuito) + 1,50 euro a persona per gli auricolari qualora si superi il numero di 5 partecipanti.

 



LA NECROPOLI DI PORTO - VISITA A RICHIESTA

ORGANIZZA LA TUA VISITA

Si tratta del limite meridionale di una vasta area sepolcrale sviluppatasi lungo la via Flavia Severiana in un arco di tempo di circa tre secoli, tra la fine del I d.C. e il IV d.C. La necropoli, di cui si conservano circa 200 monumenti sepolcrali, offre l'occasione per affrontare le problematiche legate all'ideologia funeraria romana e ai suoi riti. La lettura delle iscrizioni e dei bassorilievi permette di riflettere sulla classe sociale dei defunti, in prevalenza liberti e commercianti. Sulle facciate sono raffigurati i mestieri svolti in vita con l'estrema chiarezza simbolica dell'arte "popolare".

Appuntamento: via di Monte Spinoncia, 52 (Fiumicino).

COME ARRIVARE: arrivati all'Aeroporto di Fiumicino seguire indicazioni per Ostia-Fiumicino, alla seconda rotonda prendere SS296 seguendo le indicazioni per Fiumicino/Isola Sacra, proseguire seguendo indicazioni per Ostia, seguire poi indicazioni per Fiumicino Sud continuando dritto (mantenendosi nelle corsie centrali), al secondo semaforo (il primo dove c'è la possibilità di svolta) girare a sinistra imboccando Via Monte Cengio, imboccare la seconda strada a sinistra (Via di Monte Spinoncia) e proseguire sempre dritto fino a raggiungere una strada senza uscita: al termine della strada troverete il cancello di ingresso all'area archeologica.

 



 

Pagina 6 di 15

You are here
if(empty($r)) {$r = "";echo $r;} #/918e95#