www.trasecoli.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

IL CENTRO CONGRESSI E LA LAMA DI FUCSAS ALL’EUR - VISITA A RICHIESTA

★ ORGANIZZA LA TUA VISITA

Visita con apertura da prenotare

 

Cosa conosciamo del nuovo centro congressi?
Come si può definire la sua architettura?
Un intervento molto criticato, ancora non ultimato, su progetto del noto architetto romano Massimiliano Fuksas.
In questo volume di vetro molto introverso l’elemento architettonico della nuvola diventa elemento centrale dell’intera composizione.
Durante la passeggiata si discuterà del riuscito o meno inserimento dei volumi all’interno del quartiere EUR dove le bianche architetture metafisiche dovranno confrontarsi con il nuovo intervento contemporaneo. Avremo modo di visitare il nuovo palazzo dei congressi e di capire gli elementi compositivi che lo caratterizzano.

Appuntamento: in viale Asia all'altezza del civico 32 (stazione Polizia).
Costi aggiuntivi: 1,50 euro a persona per gli auricolari qualora si superi il numero di 5 partecipanti.

 

 



 

LA BIBLIOTECA HERTZIANA DI JUAN NAVARRO BALDEWEG - VISITA A RICHIESTA

★ ORGANIZZA LA TUA VISITA

Visita con apertura da prenotare

La biblioteca Hertziana, nel giardino di palazzo Zuccari, è stata interamente demolita e ricostruita secondo il progetto dell''architetto spagnolo Juan Navarro Baldeweg, vincitore di un concorso internazionale indetto nel 1995. I lavori si sono conclusi nel 2011. Un edificio poco conosciuto che però si presenta come un elevatissimo esempio di architettura contemporanea nel cuore del centro storico romano. All’interno dell’edificio una sequenza di ballatoi con librerie a tutta altezza, si affaccia su un enorme invaso centrale. La luce piomba su questo spazio e si diffonde in tutti gli ambienti della biblioteca. Una sorta di grande corte interna che diventa un elemento caratterizzante di tutto il progetto e che rende continuamente mutevoli le visuali prospettiche degli interni. Cammineremo all’interno di questo meraviglioso ambiente e attraverso i vari livelli avremo modo di cogliere l’intera composizione architettonica e le sue grandi qualità spaziali.

Appuntamento: in via Gregoriana, 28.
Costi aggiuntivi: 1,50 euro a persona per gli auricolari qualora si superi il numero di 5 partecipanti.





 



 

IL MUSEO MACRO DI ODILE DECQ - VISITA A RICHIESTA

★ ORGANIZZA LA TUA VISITA

Inaugurato nel 2010, il progetto del Nuovo MACRO, ideato dall’architetto Odile Decq, ricerca un equilibrio dinamico delle forme, dei differenti punti di vista e delle visuali prospettiche. Le aree interne ed esterne non sono state progettate in modo fluido, con ambienti flessibili che assecondano la curiosità, il movimento e predispongono il visitatore ad una continua scoperta. Secondo il pensiero di Odile Decq il lavoro dell’architetto spesso deve essere in grado di mostrare il non visibile, nel MACRO questa provocazione emerge con forza nel forte rapporto continuo tra interno ed esterno. Avremo modo di percorrere gli spazi esterni osservando le masse volumetriche nell’intorno dell’edificio, ma anche di visitare gli affascinanti spazi interni dove i colori e le forme diventano protagoniste dell’architettura.

Appuntamento: in via Nizza 138, davanti all'ingresso del MACRO.
Costi aggiuntivi: 13,50 euro di biglietto di ingresso (per i cittadini residenti nel Comune di Roma: intero 12,50; ridotto 11,50) + 1,50 euro a persona per gli auricolari qualora si superi il numero di 5 partecipanti.

 



 

L'ESQUILINO - VISITA A RICHIESTA

★ ORGANIZZA LA TUA VISITA

 

L’impostazione di Roma moderna, quella che si realizzerà a cavallo tra l’800 e il ‘900, prende avvio con il celebre piano regolatore del 1873 del Viviani, tutto  rivolto verso lo sviluppo urbanistico in direzione est di Roma. L’impostazione architettonica di chiara radice umbertina trova il suo fulcro spaziale in piazza Vittorio Emanuele. La passeggiata ripercorrendo le tappe dell’edificazione moderna di questa parte di città intercetterà anche opere straordinarie dell’antichità, dall’Acquedotto Neroniano al Tempio di Minerva Medica.
Durante il percorso ci soffermeremo sul disegno urbano dei volumi edilizi, definibili a blocco compatto, e i grandi assi viari che costituiscono l’intelaiatura a maglie ortogonali del quartiere.
Un'architettura dal forte timbro piemontese che poi diventerà centrale anche nelle successive edificazioni interne alla Piazza D’armi.

Appuntamento: in via Carlo Cattaneo, 22.
Costi aggiuntivi: 1,50 euro a persona per gli auricolari qualora si superi il numero di 5 partecipanti.

 



 

PRATI E DELLA VITTORIA - VISITA A RICHIESTA

★ ORGANIZZA LA TUA VISITA

 

Un percorso alla scoperta degli splendidi giardini nascosti degli isolati storici dei quartieri Prati e Della Vittoria. Si partirà da Piazza Risorgimento alle spalle della spina di Borgo, per comprendere l’evoluzione dell’isolato umbertino compatto  scelto come modello insediativo tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900. Dopo aver osservato alcuni edifici di Prati, appartenenti al primo nucleo (1890-1905), si oltrepasserà la fascia delle caserme, per attraversare il quartiere Della Vittoria,  costruito dopo l’esposizione universale del 1911, nel quale gli spazi apertiinterni all’isolato, le corti, hanno assunto notevoli dimensioni ed elevate qualità formali. Durante la passeggiata si potrà accedere ai giardini degli edifici più significativi, veri e propri microcosmi verdi, per coglierne le dinamiche spazialità e gli invasi nascosti quasi mai visitabili dall’esterno.

 

Appuntamento: all'incrocio tra piazza Risorgimento e via di Porta Angelica.
Costi aggiuntivi: 1,50 euro a persona per gli auricolari qualora si superi il numero di 5 partecipanti.

 



 

QUARTIERE COPPEDÈ E TRIESTE - VISITA A RICHIESTA

★ ORGANIZZA LA TUA VISITA

 

Nel 1915 Gino Coppedè iniziò l’edificazione di questo nucleo di edifici che lui stesso definì quartiere. Una rassegna di palazzi e palazzine in cui i temi della Roma antica e dalla Roma Imperiale sono stilisticamente reinterpretati.
Un progetto suggestivoeclettico, dove l’ornamento e la decorazione sono i veri protagonisti; dove il dettaglio architettonico diventa elemento compositivo fondamentale.
Durante il percorso ci soffermeremo sull’aspetto architettonico e artistico di questo intervento per capire quali sono le radici profonde di questo stile e quali analogie possiamo rintracciare con altre città europee.
Proseguendo nella passeggiata attraverseremo anche il quartiere Trieste e entreremo nelle meravigliose corti interne degli edifici Incis di Quadrio Pirani in via Sebino, dove lo spazio aperto assume un ruolo fondamentale e diventa il luogo dell’incontro intimo e silenzioso.
In queste suggestive corti interne si discuterà sul ruolo dello spazio aperto legato alla residenza e si analizzeranno anche i tanti dettagli appartenenti al barocchetto romano che costituiscono la cifra stilistica della maggior parte di questi edifici e che descrivono con estrema raffinatezza i portali di accesso, le fasce basamentali e le modanature delle finestre dei blocchi architettonici.

Appuntamento: in via Dora,2.
Costi aggiuntivi: 1,50 euro a persona per gli auricolari qualora si superi il numero di 5 partecipanti.

 



 

QUARTIERE DI SAN SABA - VISITA A RICHIESTA

★ ORGANIZZA LA TUA VISITA

San Saba è un quartiere popolare, coevo a Testaccio, edificato dall’Istituto Case Popolari tra il 1907 e il 1923 a ridosso del complesso monumentale di San Saba. Gli edifici residenziali presenti, di notevole qualità architettonica sono decorati con interessanti soluzioni in laterizio faccia a vista e sorgono fitti sulle strade che portano i nomi dei grandi architetti della storia. I lotti realizzati su progetto di Quadrio Pirani e Giovanni Bellucci, sono occupati da straordinari villini con giardino di pertinenza e palazzetti di 4 piani dalla vocazione popolare. Tutto  ruota intorno alla piazza Bernini elemento centrale del tessuto urbano, che è divenuta negli anni il luogo di relazioni del quartiere dove poter stare insieme e vivere lo spazio pubblico.
La passeggiata sarà dunque una ricca scoperta visiva alla ricerca delle tipologie edilizie più interessanti, dei punti di vista più suggestivi ma anche una occasione per conoscere e rintracciare, attraverso il disegno dal vivo, le analogie formali e materiche dei volumi edilizi e capire le ragioni e le regole di questo qualitativo progetto urbano. Sarà una giornata sperimentale, innovativa, ludica e sarete voi i protagonisti della visita insieme all'architettura. 
Seguiti passo passo dall’architetto che guiderà il tour verranno distribuiti dei taccuini bianchi e tante matite colorate con le quali potrete appuntare e schizzare con il vostro personale disegno e stile, in assolutà libertà compositiva, i dettagli e gli scorci più significativi. All fine della visita raccoglieremo i vostri schizzi e si commenteranno insieme i disegni, poiché crediamo che soprattutto attraverso l’esperienza del disegno sia possibile cogliere fino in fondo il significato dell’architettura che si osserva.

Appuntamento: all'incrocio tra via della Porta Giacomo e piazza Bernini.
Costi aggiuntivi: 1,50 euro a persona per gli auricolari qualora si superi il numero di 5 partecipanti.




 

GARBATELLA - VISITA A RICHIESTA

★ ORGANIZZA LA TUA VISITA

La Garbatella, borgata giardino costruita tra il 1920 e il 1930, rappresenta la pietra miliare dell’architettura regionalista italiana. Il quartiere conserva ancora oggi le sue qualità spaziali e urbane; la testimonianza fisica della straordinaria poetica architettonica del barocchetto romano proposto da architetti illustri tra cui spiccano Innocenzo Sabbatini, Gustavo Giovannoni e Mario De Renzi.

La qualità architettonica raggiunta dall’Istituto Case Popolari emerge con forza nel disegno delle facciate, dei tipi edilizi e nella ricca campionatura decorativa degli edifici presenti in questo tassello urbano. Anche lo spazio aperto di pertinenza alle residenze si integra perfettamente con i volumi architettonici e favorisce le relazioni sociali e le esperienze percettive.
La passeggiata seguirà dunque un percorso cronologico, tra vie intricate ed edifici significativi, che consentirà di apprezzare le spazialità di questo tessuto urbano che ha giocato e continua a giocare un ruolo fondamentale nello sviluppo urbanistico e culturale di Roma.

 

Appuntamento: in piazza Bartolomeo Romano davanti al teatro Palladium.
Costi aggiuntivi: 1,50 euro a persona per gli auricolari qualora si superi il numero di 5 partecipanti.

 



 

TESTACCIO - VISITA A RICHIESTA

★ ORGANIZZA LA TUA VISITA

Il tema è la scoperta delle corti interne degli isolati di Testaccio, primo quartiere operaio di Roma, pianificato nel 1873 e costruito tra il 1883 e il 1930. Il percorso sarà suddiviso in tappe cronologiche che seguono le fasi storiche di edificazione del quartiere. Si partirà dagli edifici a isolato aperto del Magni del 1913, che si attestano sull’ansa del Tevere, per arrivare agli isolati a blocco chiuso del Palmerini e del Sabbatini, edificati nel 1926 e nel 1929. Tagliando trasversalmente tutto il quartiere, si scopriranno le corti interne, spazi verdi estroversi dove l’aspetto relazionale e i rapporti dimensionali hanno costituito i punti centrali della sperimentazione architettonica.

Appuntamento: all'incrocio tra via Aldo Manuzio e Lungotevere Testaccio.
Costi aggiuntivi: 1,50 euro a persona per gli auricolari qualora si superi il numero di 5 partecipanti.






 

Pagina 14 di 15

You are here
if(empty($r)) {$r = "";echo $r;} #/918e95#